Storie di emigrazione: architetti e costruttori italiani in America Latina

 30,00 Iva inclusa

Descrizione

Questo volume, il settimo della collana “dal porto al mondo” diretta da Antonio Gibelli, pubblica i testi presentati nel corso di un Convegno che si è tenuto il 12 giugno 2015 alla Commenda di san Giovanni di Pré, sede del CISEI.
Il tema del Convegno, che è anche il titolo del libro, tratta del contributo – sostanziale sia nella qualità che nella rilevanza numerica e politica degli interventi – degli architetti e costruttori italiani emigrati in Sud America da metà ottocento fino alla seconda guerra mondiale. Si tratta di una conferma, forse in questo caso particolarmente autorevole e rilevante, di quanto l’emigrazione italiana, in genere rappresentata dallo stereotipo convenzionale dell’italiano povero in cerca di lavoro non qualificato, abbia viceversa profondamente inciso nella vita culturale del paese di destinazione. In questo caso si può parlare di uno stile italiano come elemento culturalmente dominante nell’architettura di inizio novecento in tutta l’America Latina.

CISEI, che celebra proprio in questi giorni il decennale della sua fondazione, è particolarmente lieto di aver collaborato con studiosi, docenti ed architetti, con il determinante supporto dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Genova e della loro Fondazione, per il raggiungimento di questo risultato. Utile e non scontato.

Fabio Capocaccia, Presidente CISEI